Google+
 

Home / Viaggi da cani / In giornata

 

Per un fine settimana lungo una destinazione bellissima per una vacanza con il cane è… Livigno! Il peloso potrà venire alla scoperta della città e dei suoi meravigliosi dintorni insieme a voi, ma una delle più belle escursioni che si possono fare è il Parco Nazionale dello Stelvio! 

Il 4 zampe sarà entusiasta di seguire le tracce di cervi, lepri, scoiattoli e caprioli che zampettano tra gli alberi… Tenuto al guinzaglio, con museruola nello zaino e sacchettini per raccogliere le deiezioni, potrà visitare anche lui il bellissimo Parco. Se si riesce ad essere nel bosco all’alba, o nelle ore più tranquille, sarà più probabile ammirare le tante specie che vivacizzano questo parco. Senza fare rumore, con gli occhi aperti, si può percorrere la Val Zebrù, la Val di Rezzalo, il Bosco del Gallo e il Paluaccio di Oga: percorsi semplici che permetteranno di ammirare flora e fauna. 

Consiglio: portarsi a casa belle fotografie di animali o di fiori visti nel parco, piuttosto che raccoglierli. Le regole del parco, infatti, non permettono di portare via la flora del luogo (neanche i sassi…).

Nel parco, poi, si trova anche la Fonte Pliniana, che, fin dall’antichità, veniva utilizzata per le sue proprietà curative. La grotta artificiale che la avvolge fu progettata nel 1908 dall’architetto Ramponi. Verso la fine del XIX secolo la sorgente iniziò ad essere utilizzata per fini commerciali e qui nacquero due stabilimenti per l’imbottigliamento.

Dalla Fonte Pliniana, imboccando il sentiero che porta alla fonte S.Carlo, si arriva alla Chiesa di San Martino (al di sotto dei Bagni Vecchi) percorrendo una scalinata naturale.

Insomma… una bella passeggiata immersi nella natura e nella storia di questa meravigliosa zona d’Italia!

 

Facebooktwittergoogle_plusmail
 
 

A Milano con il cane_ Passeggiata Artistica_ 10 aprileDomenica 10 aprile A Milano con il cane organizza la prima “passeggiata artistica”: un percorso dog friendly in compagnia dei quattro zampe alla scoperta delle chicche di Milano, angoli e monumenti tutti da scoprire in compagnia del proprio migliore amico.

La passeggiata sarà accompagnata da un’esperta in storia dell’arte che racconterà segreti e spiegherà le opere d’arte sulla passeggiata e un dog sitter, che si prenderà cura del cane mentre la sua mamma o il suo papà visiteranno luoghi dove i pelosi non sono ammessi.

Il 10 aprile la passeggiata artistica alla scoperta della città meneghina porterà i turisti a sei zampe e chi desidera scoprire la propria città in compagnia del proprio cane in una passeggiata alla scoperta dei luoghi d’arte dog friendly.

Il ritrovo sarà alle ore 14,30 in Piazza della Scala e, da qui, si partirà in un tour a sei zampe con tappa in Galleria Vittorio Emanuele, Piazza del Duomo, Via Torino e Corso di Porta Ticinese fino ad arrivare alla Darsena, dove ci si godrà un po’ di meritato riposo!

La quota di partecipazione è di €25 a binomio quattro zampe/due zampe e di €15 per gli accompagnatori.

La passeggiata si svolgerà con un minimo di quattro binomi.

 

Per info e prenotazioni
02.36539035
info@networkdacani.it

Facebooktwittergoogle_plusmail
 
 

mappa_torinoTorino è una città dalle mille sfumature, perfetta per una giornata, un weekend o una vacanza in compagnia dei nostri cani!

Innanzitutto mettetevi scarpe comode: il modo migliore per visitare Torino in un giorno è quello di camminare alla scoperta dell’antica capitale sabauda, oggi capoluogo del Piemonte, scoprendo itinerari sorprendenti che fanno rivivere secoli di storia passeggiando per le sue vie, tra i mercati e i caffè storici, alla scoperta del suo ricco patrimonio artistico e culturale.

Ma se proprio siete stanchi, da ottobre 2014 potrete approfittare dei mezzi pubblici di Gtt, che ha stilato un nuovo regolamento e che ammette gli animali sui mezzi pubblici di Torino, purché non pericolosi e muniti di guinzaglio e museruola, per una maggiore sicurezza di tutti i passeggeri.

Pronti? Partiamo da Piazza Castello, nella quale convergono le principali vie della città: progettata da Ascanio Vistozzi nel 1584 per volere di Carlo Emanuele I, la piazza è il centro della vita di Torino. I portici che la circondano su tre lati risalgono a tre periodi differenti e sono il perfetto coronamento dei palazzi che trovano posto qui: il Teatro RegioPalazzo Reale, l’Armeria e la Biblioteca Reale, il Palazzo del Governo, delle Segreterie, il Palazzo della Giunta Regionale. Non solo… Palazzo Madama è circondato da altri tre monumenti: la scultura dedicata all’Alfiere dell’Esercito Sardo, il monumento equestre che celebra i Cavaliere d’Italia e la statua di Emanuele Filiberto duca di Savoia.

Per un pranzo davvero gustoso possiamo andare all’Enoteca Bordò, non molto distante, aperta il sabato e la domenica a pranzo, dove il nostro peloso è ben accetto e accolto amichevolmente! Una ciotola d’acqua lo aspetta fuori dal locale per dissetarsi e, dopo un pranzo gustosissimo a base di prodotti tipici, ci dirigiamo verso la Mole Antonelliana: si trova a nord-est del centro storico ed è il simbolo della città. Nel 1878, ma costruita 15 anni prima, il comune ne fece un monumento dedicato a Vittorio Emanuele II che la inaugurò nel 1899. E’ alta 167 metri, però si può salire solo fino al “Tempietto”, a 85 metri, grazie ad un ascensore. Da qui si può ammirare una splendida vista di Torino e, all’interno della Mole, ha sede il Museo del Cinema, una meta davvero imperdibile per chi passa da Torino.

Dopo aver visitato i bellissimi palazzi vicini a Piazza Castello e la Mole Antonelliana cosa manca? Una chiesa! Ma non una qualsiasi… vi portiamo al Duomo di San Giovanni e alla Cappella della Sacra Sindone. Dedicato al patrono della città, in stile rinascimentale, è stato edificato alla fine del XV secolo per volere del cardinale della Rovere. La bellissima facciata in marmo bianco, che contrasta con la torre del campanile in mattoni rossi, colpisce fin dall’esterno. Nel XVII secolo Guarino Guarini progettò la cappella della Sacra Sindone e venne ristrutturato anche il Duomo. Prima di ripartire, per un aperitivo, una merenda o semplicemente qualcosa di goloso da gustare, una tappa imperdibile è il  Bau Bar: qui il vostro peloso troverà menu personalizzati per pranzo, colazione o merenda, selezionati con la massima attenzione e per i bipedi, invece, brioches, pasticceria e pane fresco tutti i giorni aspettano solo di essere assaggiati e gustati, così come il caffè prodotto nella vicina San Germano Chisone!

E, se volete fermarvi qualche giorno in più, siamo a vostra disposizione per organizzare una bella vacanza con il cane in Piemonte!

Facebooktwittergoogle_plusmail
 
 

festa-befana-urbaniaMusica, feste, appuntamenti culturali e momenti enogastronomici alla Festa della Befana di Urbania. E poi la “casa della Befana” e la spettacolare discesa delle vecchine dalla torre civica, che dispenseranno doni ai più piccoli. Dal 2 al 6 gennaio torna nello splendido borgo di Urbania la Festa Nazionale della Befana. Come amano ricordare nell’antica Casteldurante in provincia di Pesaro e Urbino, se Babbo Natale abita a Rovaniemi, in Lapponia, anche la Befana, dopo un lungo peregrinare, ha trovato la sua casa ad Urbania. Qui si batterà il record della calza e della sciarpa della befana più lunghe che esistano, mentre i visitatori potranno curiosare fra i banchi dei mercatini e fra laboratori di ceramica, spettacoli musicali e appuntamenti con il gusto.

E passeggiare nei vicoli di questo splendido borgo con il nostro amato Fido sarà divertentissimo! Tante attività per tutti i gusti e per scoprire le diverse sorprese che la festa ci riserva: Attenzione però se c’è troppa gente bisogna stare allerta ai segnali di stress ( eventuali) del nostro peloso….Dopo il restyling presentato nella passata edizione, ancora qualche novità a casa della Befana, dove l’amata vecchina aspetta grandi e piccini per dolci sorprese, favole e “chiacchiere”, e poi ancora una “Grande Lotteria” cui tutti possono partecipare… qui trovate il programma 2015 completo!

E se siete in viaggio in camper, tanto per stare più comodi con il 4 zampe al seguito ….l’organizzazione ha pensato proprio a tutto: infatti sono state preparate diverse aree dove poter sostare in tutta tranquillità e vicino al centro.

Se siete da quelle parti il giorno della Befana…..non potete mancare a Urbania!download

 

Facebooktwittergoogle_plusmail
 
 

lago-maggioreDa Dormelletto al Grand Hotel des Iles Borromees di Stresa: la mappa dei lidi «pet friendly» sul Lago Maggiore diventa sempre più ampia!  Si può passeggiare e far fare il bagno con il proprio 4 zampe, senza guinzaglio e museruola, in diversi punti della costa del Lago Maggiore: a Dormelletto, al Pirolino, a Belgirate, in prossimità della foce del rio Magrino e all’altezza di Villa Azalea, a Stresa, nel tratto davanti al Grand Hotel des Iles Borromees e a Baveno alla foce del fiume Selva Spessa.
Arrivando a Verbania, la spiaggia riservata ai cani è quella accanto all’imbarcadero di Villa Taranto, mentre a Ghiffa sono ben accetti in tutte le spiagge, ad eccezione di quella del cavallo e di Villa Ada: a Oggebbio, si può sostare in libertà in due punti della spiaggia sotto Camogno, a Cannero in prossimità del porticciolo del residence Hapimag e a Cannobio nell’area del torrente Cannobino. Sul lago di Mergozzo, Fido può andare in acqua senza museruola in località La Quartina, mentre sul Lago d’Orta, oltre all’area della spiaggia Boschina, a Bagnella di Omegna, c’è anche quella di Pella in località Roncallo. In altri tratti di costa l’accesso alla spiaggia è consentito, ma gli amici a 4 zampe devono rimanere attaccati al guinzaglio. Nel 2011, Dormelletto ha ricevuto la targa di Comune “animal friendly” per aver non solo riservato, ma anche attrezzato la spiaggia riservata ai cani. Vi si accede da un comodo parcheggio e cane e padrone possono permanere e anche fare il bagno nel lago.
lago_maggiore
Sono molti i camping, soprattutto nel Vco, in cui gli animali sono bene accetti. Al Lago delle Fate, a Mergozzo, in località La Quartina, arrivano molti stranieri: “Accogliamo cani di tutte le taglie, purché siano al guinzaglio. Molte le richieste in tal senso, soprattutto dai turisti tedeschi” precisa Marco Maffioli. A Cannobio, al Camping del Sole, arrivano turisti con cane al seguito sia dall’Italia che dall’estero e permanenza e bagno, a patto che le regole siano rispettate, sono consentiti. Anche al Camping Orta, in località Bagnera, gli amici a 4 zampe sono ben accolti: un servizio sempre più richiesto.

Andiamo a fare un tuffo al lago! :-)

Facebooktwittergoogle_plusmail
 
 
 
 
Google+