Home > News > Stress e ansia in aeroporto? Arrivano i cani-dottori!

Stress e ansia in aeroporto? Arrivano i cani-dottori!

Pet therapyQuando si ha paura di volare e l’ambiente dell’aeroporto ci sta stretto, cosa c’è di meglio che un’allegra fila scodinzolante di amici a 4 zampe, dei veri e propri cani-dottori pronti ad alleviare il nostro stress? Ci ha pensato l’Associazione Archi Pet, composta da infermieri, psicologi, educatori, veterinari e volontari, tutti esperti in Pet Therapy quando, sulla scia di un progetto nato in America, ha proposto di accogliere i viaggiatori negli aeroporti con i pelosi.

Un progetto pilota iniziato nel periodo natalizio che è partito dall’aeroporto di Genova Cristoforo Colombo dove, nella zona prima e dopo il check-in, ad attendere i passeggeri c’erano ben sedici cani tra meticci, Golden e Labrador Retriever , Basset Hound, Pastori Australiani e Maremmani. Archi Pet ha scelto tutti 4 zampe di volontari, esperti di pet therapy, selezionati dagli educatori cinofili e facilmente riconoscibili con una pettorina identificativa con la scritta “Pet Therapy”, in grado di donare anche solo un semplice sorriso e di alleggerire le lunghe ore di attesa in aeroporto.

I pelosi, con gli educatori, si posizionano in varie zone, dall’area check-in, al recupero valigie, alle partenze: in questo modo chi sta per partire può rendere più piacevoli anche i noiosi momenti prima dell’imbarco, mentre i parenti in attesa dei propri cari possono distendersi accarezzando e giocando con un cane! Un’idea davvero fantastica per alleviare la tensione che spesso si accumula in luogo come l’aeroporto, tra la fretta, lo stress e, forse, un pò di paura di volare: coccolando un peloso possiamo ritrovare quella sensazione di benessere e svago che molto spesso, nella frenesia della nostra vita quotidiana, ci sfugge.

E chissà che anche in tutti gli altri aeroporti d’Italia, questa iniziativa così dog friendly non possa diffondersi ancora di più!

Facebooktwittergoogle_plusmail

Potrebbe interessarti anche....

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *