Google+
 

Home / Itinerari da cani / città / Golfo di Follonica e colline metallifere con il cane

 

follonicaIl vostro cane ama le passeggiate culturali o andare alla scoperta di una natura unica? Allora l’ideale per voi è una vacanza in Toscana e, più precisamente, potreste andare alla scoperta dell’area delle Colline Metallifere che coincide con la parte Nord della provincia di Grosseto, dal Golfo di Follonica al confine tracciato dalle montagne e colline che delimitano le provincie di Livorno, Pisa e Siena.
Il Parco Tecnologico e Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane è una grande risorsa ricca di testimonianze dell’attività metallurgica e mineraria che partono dall’epoca etrusca fino ad arrivare all’età contemporane e il parco comprende il territorio dei sette Comuni a nord della Provincia di Grosseto e, in particolare, Follonica, Gavorrano, Massa Marittima, Montieri, Monterotondo Marittimo, Roccastrada e Scarlino.

I paesi, dai più grandi come Follonica ai più piccoli, costituiscono una terra di antiche ed autentiche tradizioni, che si possono conoscere visitando i loro monumenti e ammirando il bellissimo e caratteristico paesaggio, ovviamente in compagnia del quattro zampe!

Visitare queste colline significa viverle, insieme al peloso, scoprendo tutte le loro bellezze, con il loro patrimonio architettonico, artistico, archeologico e naturalistico.

Follonica

Se Piombino è posta sul promontorio che prende il suo nome,  Follonica invece prende il nome del golfo che la circonda, compreso fra Piombino e Punta Ala. Importante fin dall’antichità per la lavorazione del ferro e della ghisa, l’origine del nome della città risale proprio ai “fulloni”, antichi mantici che venivano utilizzati nelle fonderie. Passeggiando per la città si nota ancora lo stabilimento siderurgico, vicino al forno mediceo, che fece della città un importante polo industriale sotto il Granducato di Leopoldo II di Toscana e che oggi è sede della Biblioteca e del Museo del Ferro.

Camminando per le vie del centro si incontra la Chiesa di San Leopoldo, del 1800, l’unica in Italia con un frontone in ghisa, classico esempio di alta specializzazione che raggiunse la fonderia di Follonica.

Proprio in centro si trova anche l’area degli stabilimenti dell’ILVA, oggi non più utilizzati: proprio a Follonica si trova il MAGMA, Museo delle Arti in Ghisa nella Maremma e alla biblioteca, dove però il cane non può accedere… Quindi la scoperta della città può proseguire verso i ruderi del Castello di Valli… una bella passeggiata in collina per sgranchire le zampe! Passeggiando per le vie della città, inoltre, si incontrano Palazzo Granducale, una costruzione a tre piani del XIX secolo, che ospitava il granduca Leopoldo II e che oggi ospita il Corpo Forestale dello Stato e la Torre dell’orologio: qui una volta sorgeva una piccola cappella, sostituita da un oratorio e poi, negli anni ’30, dalla torre con orologio.

Davvero imperdibile è una passeggiata sul lungomare, per ammirare il panorama di tutto il Golfo fino a Punta Ala o le baracche e villette liberty costruite intorno agli anni ’30. Proseguendo si arriva a Piazza a Mare, dove un bellissimo monumento in marmo bianco aspetta solo di essere visto! Si tratta del Portale del Mistero: una porta che si apre sul mare…

Un po’ di natura? Ad aspettare il peloso c’è il Parco Costiero della Sterpaia, un parco di 295 ettari che si trova fra Piombino e Follonica: questo parco è rimasto come un tempo, con la sua foresta umida costituita da querce, dune e spiagge

Sembra di fare un salto indietro nel tempo e si rimarrà stupiti nell’ammirare la segnaletica all’interno del parco, costituita da opere in bronzo realizzate dallo scultore Marcello Guasti e poste sui tronchi di piante morte.

Dove alloggiare? Qui la nostra proposta!

 

 

Facebooktwittergoogle_plusmail
 
Share this page
 
 
 
Google+